Riportiamo qui alcune parole che abbiamo trovato sulla pagina Facebook di Sandro

LA CURA DEL #PARKINSON RIPARTE DA PISA IL 30 GIUGNO 2019!

In attesa di studi che possano generare cure adeguate o ancora, come prevenire o ritardare gli effetti del Parkinson, la cura che “nessuno può toglierci” è la #solidarietà.

Dalla solidarietà nascono reazioni e azioni che permettono di affrontare se non contrastare il Parkinson.

Il 30 giugno 2019 è una data emblematica perché rappresenta la partenza di Sandro che, sfidando la malattia dopo una preparazione densa di forza di volontà, voglia di vivere e tanta, tanta immensa solidarietà, in sella al suo amore raggiunge e affronta la Transfagarasan.

Un viaggio che è già un film, è già una storia di vita che porta con sé un percorso di cinque anni che, come la magica e ardita strada di Ceausescu, si è snodato su curve che hanno assunto un nome: diagnosi, paura, disagio, lavoro, solitudine, ostacoli, medici, cure, ignoranza, difficoltà, ma anche passione, amicizia, positività, energia, sport, aiuto e amore.

Non ci resta che attendere il ritorno di Sandro per vivere con lui le emozioni, le sensazioni, sapere come corpo, mente e cuore hanno affrontato le curve della vita.

E come tutto questo possa trasformarsi nella cura per molti, grazie ad una solidarietà sempre più diffusa.

In attesa che la scienza faccia la sua parte.

………………

Messaggio di Matteo Fudo Riccetti a Sandro:

Ci siamo allenati e abbiamo preparato questa battaglia insieme e adesso che è arrivato il momento della tua partenza non nego che un po’ di emozione c’è!
Porta ognuno di noi dentro il tuo cuore e non sarai mai solo…

VINCI IL TUO MATCH CON LA VITA AMICO MIO ❤️ buon viaggio

………………

Scrive Sandro sulla sua pagina Facebook

Pisa, 29 giugno 2019

Ci siamo.

Sembrava lontanissimo ed invece è lì, davanti a me, distante solo poche ore che non saranno di sonno ma di trepidante veglia.

Eh sì cari amici, siamo arrivati al giorno tanto sognato e pensato, attraverso un percorso lungo di duro allenamento, ma anche di incredibile euforia regalata dall’affetto di tutti voi che, in un modo o in un altro, mi avete fatto sentire importante, coccolato, invincibile.

Saranno i vostri sguardi, i vostri abbracci e i vostri messaggi di incitamento a portarmi lassù, verso quell’agognato Passo, quasi a toccare il cielo della Romania con le dita.

Sarete il mio carburante e domattina non partirò solo, ma con tutti voi al seguito, vecchi e nuovi amici: sarete il sostegno nelle avversità, l’euforia che mi farà tagliare il traguardo.

Ci siamo.

Guardo dalla finestra e lo vedo davanti a me.

Con quelle curve panoramiche che sembrano montagne russe.

Sono pronto alla sfida.
La campana sta per suonare: sono al centro del ring carico e voi dietro le corde a fare il tifo per me.

Seguitemi, round dopo round, perché sarete voi ad aiutarmi a mandarlo K.O.

Sandro

 

Sandro sfida il Parkinson, da Pisa in Romania in moto con la teleassistenza di MedBook

 

In moto sfida il Parkinson – Articolo della Nazione – Cronaca di Pisa

Sandro Paffi in moto Pisa Romania Parkinson Nazione giugno 2019

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi