Riceviamo e volentieri pubblichiamo questo testo inviato da Giangi Milesi, Presidente di Parkinson Italia

Imparariamo a guardare le stelle

Nei disegni, assomiglia a Pinocchio. Il suo vero nome è Paul Henry Gillard.

Alla fine del secolo, si rintanò in Maremma.

Fu così che il “morboso” Parkinson lo catturò diventando il protagonista di quell’isolamento.

Ma PIPARI è un super-eroe: disvela la malattia camaleontica; sconfigge la depressione; resiste alle raffiche di malumore; con altri super-eroi mette a punto un’arma difensiva, multidisciplinare, basata sul movimento.

La resistenza funziona e viene diffusa dall’Associazione Azione Parkinson di Grosseto che di lì a poco fonda, con altre quattro organizzazioni, la Confederazione Parkinson Italia.

Nei decenni successivi, medici e scienziati confermano che l’integrazione della cura farmacologica con le discipline fisiche e sportive e con altre attività generative, rallenta la progressione del Parkinson.

Cure variegate, ma regolari, personalizzate e calibrate sui bisogni di ogni persona con Parkinson, sono la ricetta per una vita di qualità.

Prima di sparire fra le montagne della sua Svizzera francofona, PIPARI ci ha insegnato a guardare le stelle, alimentando sentimenti di speranza.

E per guardare le stelle, dobbiamo alzare la testa e raddrizzare la postura.

Guardando le stelle, resistiamo al Parkinson.

Di PIPARI non sappiamo altro e ce ne vergogniamo un po’, ma riconosciamo la sua opera in molti luoghi dove il movimento concorre alla cura.

PIPARI ha disposto che i suoi lavori e il suo personaggio siano Copyleft.

Perciò usiamoli per i nostri auguri natalizi: lo circonderemo di gioia e di una grande tribù di PIPARI che cantano e ballano.

Con gli Auguri di lunghi anni felici.

Donazioni…

Le associazioni che vogliono personalizzare gli auguri aggiungendo il proprio logo possono rivolgersi a Digital Communication Bergamo (oscar.mazzola@d-com.it)

***********************

Dal sito web del’AIP di Bergamo

PiPaRi Pippo Parkinsoniano Riabilitato!

Esercizi di ginnastica di riabilitazione. Un manuale prezioso, elaborato con fantasia, originalità ed ironia da un uomo intelligente e creativo che vive la malattia di Parkinson, ha il pregio di trasmettere un forte messaggio. La speranza, la voglia di lottare vincono la disperazione e la rassegnazione.

Conferma l’utilità di un approccio terapeutico globale che associ al trattamento farmacologico strategie terapeutiche alternative.

Pensiamo che le ipotesi riabilitative formulate da Paolo (Parkidee), possano incontrare il favore dei pazienti e incuriosire gli esperti del settore.

Dr Roberto Marconi (Dirigente Medico UO di Neurologia – Grosseto)

PiPaRi – Esercizi di ginnastica di riabilitazione

https://www.aipbergamo.it/wp-content/uploads/2018/05/PiPaRi-1.pdf

 

Anche l’Associazione Pisa Parkinson nel 2018 ne aveva parlato in un post del suo Blog

Esercizi motori per il Parkinson

rilanciando online il testo scritto da Paolo (Paul Henry Gillard)

https://www.parkinsonlive.it/wp-content/uploads/2016/10/Esercizi-di-Ginnastica-riabilitativa-per-il-Parkinson.pdf

 

E ne aveva parlato sul suo sito web anche l’Associazione Parkinsoniani Livornesi

https://www.parkinsonianilivornesi.it/utilit%C3%A0-diritti-links/esercizi-di-ginnastica-di-riabilitazione

 

 

Share This